Inetti a vivere

Di Lorenzo Casini

Il signor Z aspettava.
Lui sapeva cosa aspettava, ma non gli altri. Gli altri credevano che perdesse il suo tempo.
Il signor Z restava per lo più in casa. Usciva di rado, fosse solo anche per fare un po’ di spesa. Generalmente infatti il suo frigo era vuoto.
Aspettare gli occupava gran parte del suo tempo. Di rado mangiava. Mangiare era più un investire il tempo a fare “altro” che aspettare.
Passava le giornate così, seduto su una sedia scomoda di fronte a un televisore spento.
La sedia doveva essere scomoda, perché non poteva rischiare di addormentarsi. Read More

Annunci