Come prendere il sole

Di Astrid D. Barker Goi

In questa guida prenderemo in considerazione i tre principali modi di prendere il sole.

Cosa serve: pinzette, crema solare, occhiali, guanti.

Primo modo: metodo “griglia”

Punto uno: scegliere la crema che più preferite tra le tante in commercio in base alle caratteristiche che più si abbinano al tipo di carne e metodo di cottura.

Suggerimento: se avete intenzione di prendere il sole nei giorni piovosi, scegliete una crema resistente all’acqua. Read More

Annunci

Un giro di gettone

Di Astrid D. Barker Goi

Arriva il momento nella vita in cui anche chi non è solito imprecare esclama:«Ma che cazzo?!».

Non era certamente il caso di Demetra, che di imprecazioni viveva come di respiri, ma chiunque avrebbe avuto la sua stessa reazione se, inserendo i panni nel cestello della lavatrice, si fosse visto oscurare la cesta da un’ombra.

Non era la sua, la lavatrice. E nemmeno l’ombra, se per quello. La cesta sì, però. Quel giorno aveva deciso di andare in una lavanderia a gettoni. Cioè, non è che avesse molta scelta. L’ultima volta che aveva provato a lavare il copriletto nella sua lavatrice, questa aveva continuato a girare per varie ore senza riuscire a svolgere il suo lavoro. Povera macchina. Il copriletto aveva assorbito così tanta acqua, che il peso eccessivo aveva bloccato la lavatrice. Altrimenti non sarebbe mai andata in una lavanderia a gettoni; sono dei luoghi noiosi. Read More

Ich hab’ ein Herz aus Stein

Di Astrid G. Barker Goi

Ero giovane quando mi è stata fatta questa offerta. Io ero così giovane e lei così invitante. Non ho potuto. Non ho saputo dire di no. Non avrei mai pensato che un giorno questa mi si sarebbe rivoltata contro.

 

Stavo morendo e non c’era cura. Ma non ero malata, la mia salute era perfetta. Però senza il cuore non si può vivere. Quando ero piccola ero una bambina normale. Poi un giorno la mia vita era cambiata. Read More

Ti amerò per sempre

Di Astrid D. Barker Goi

Non potevo staccare gli occhi da te. In un mare di ragazzi riuscivo sempre a trovarti. Avevo come un sesto senso, che mi permetteva di individuarti appena alzavo gli occhi. Non eri il più alto, non eri il più bello, non eri il più simpatico. Ma anche se vedevo altre persone, guardavo solo te. Ti ho conosciuto. Non eri il più simpatico, anzi, tendevi allo stronzo. Non il tipo di stronzo che sa di aver successo con le ragazze; eri stronzo per il gusto di farlo, o forse non te ne rendevi conto. Ma non potevo comunque distogliere lo sguardo. Read More

Come rapire le persone

Di Astrid D. Barker Goi

Cosa serve: un furgone, delle persone, forbici dalla punta arrotondata, carta igienica, tu.

 

Punto uno: scegliere la persona (o le persone, dipende dall’amore per il rischio che si ha) con cura, in base ai propri scopi. Prossimamente (non) prepareremo una guida per scegliere la persona da rapire. Read More