Erasmus

Di Sara Squarzoni

#1

Ciao, mi chiamo Sara e vorrei raccontarvi la mia esperienza Erasmus in Spagna. Read More

Annunci

Adagio

Di Lisa Aprile 

Iniziano a sgorgare le prime note, le casse ne amplificano il suono; è come avere un’orchestra alle spalle.

Prendo un profondo respiro, mi lascio sciogliere dagli accordi e muovo piano la testa fino ad alzare lo sguardo, puntandolo di fronte a me. Mi duole il collo, probabilmente mi sono nuovamente addormentata in posizione fetale, forse mi sono anche stirata il muscolo trapezio. Non ci penso troppo, la musica guida i miei movimenti e allungo le braccia di fronte a me, quel tanto che basta per sfiorare con le dita il tessuto pesante delle tende che limitano la mia visuale. Mi blocco. Read More

La notte di San Lorenzo

Di Alfredo Betocchi

Su una collina vicino a Firenze,  si trova un grande prato che tanto tempo prima era un bosco di olivi. Adesso quasi tutte le piante non ci sono più e il prato è ampio e vuoto. Su due lati, est e sud, sono state costruite delle case che vi si affacciano, mentre a nord esso confina con il frutteto di una fattoria, oltre la quale inizia a salire il gradiente di un Monte. Ad ovest ci sono campi da bocce e da tennis. Un quarto del prato è stranamente sterrato. E’ la parte chiamata  “il Campo”, dove noi bambini più grandicelli andiamo a giocare a calcio nel pomeriggio, sia che si fossero finiti i compiti della scuola che no. Read More

Il Testimone

Di Maddie Matteucci

Jack non era mai stato un tipo ordinario. Fin da quando avevo memoria si era sempre comportato  come se fosse stato un essere staccato dalla società: come se la disprezzasse e la considerasse marcia.

Non so come fossimo potuti diventare amici, anzi non mi ricordo proprio quando lo siamo diventati.  Ogni volta che penso allorigine della nostra amicizia mi rendo conto che lui nella mia vita cera sempre stato, così come in lui cera sempre stato quel desiderio di punire il suo prossimo per qualche peccato. Read More

Daffodil

Di Lisa Aprile

I wandered lonely as a cloud

That floats on high o’er vales and hills,

When all at once I saw a crowd,

 A host, of golden daffodils 

[…]

The Daffodils, William Wordsworth

C’era tensione nell’aria quella sera. Allo stesso modo in cui c’era stata i due giorni precedenti.

Me ne stavo mezzo sdraiato su quel divano quasi completamente distrutto dagli anni e continuavo a fissare con insistenza la porta della camera da letto a una decina di passi da me. Read More

O la vita o la morte

Di Lisa Aprile

I

Quando la ragazza entrò nel bagno, tutto ciò che pensò fu: «Dovrò perdere un pomeriggio intero a pulirlo». La madre, dietro di lei, aveva un’espressione a metà tra lo schifato e lo sconvolto.

«Chiamo immediatamente il padrone di casa, questa casa è ridotta davvero male! Non permetterò alla mia unica figlia di abitare in questa discarica. Saranno… quanti? Due, tre…? Forse addirittura quattro mesi che nessuno pulisce questo appartamento!».

La donna tirò fuori dalla tasca il cellulare e iniziò a cercare in rubrica il numero del signor P.

La figlia era altrettanto delusa dalla polvere e le ragnatele che regnavano sovrane in quel luogo, ma non voleva che sua madre interpretasse il suo sconforto nel modo sbagliato.

Nessuna delle due notò la bambina che, nell’angolo della piccola stanza, piangeva. Read More